Etichetta-void

Etichetta void: che cosa è, a cosa serve e quali sono le più innovative

Etichetta void  utilizzata a supporto della sicurezza, in varie declinazioni applicative. Si tratta di una soluzione molto particolare, utilizzata per potenziare la sicurezza dissuadendo o rivelando manomissioni del prodotto. Un’esigenza molto sentita in vari settori, sia in fase di produzione che in fase di distribuzione, includendo la missione di tutelare i consumatori finali che, ad esempio, acquistano farmaci o prodotti online (per inciso, void significa annullato).

Etichetta void

Quando si usa un’etichetta void

Si usa un’etichetta void in tutti quei casi in cui:

  • si voglia garantire l’autenticità di un prodotto (anticontraffazione)
  • si abbia necessità di adottare un sistema che dimostri che un prodotto è intonso (antimanomissione)
  • sia necessario assicurare che medicinali o provette da laboratorio non siano state aperte (antieffrazione)

Nella sanità, ad esempio, si pensi all’antidoping. Nella logistica e nei trasporti le etichette void fungono da sigilli di sicurezza e vengono utilizzati su pacchi, scatole, imballi di un certo valore, colli e via dicendo. Si tratta di soluzioni che devono essere in grado di resistere all’usura e maltrattamenti causati dal traporto così come a qualsiasi condizione meteorologica, rimanendo comunque chiaramente leggibili. Anche negli ambienti industriali un’etichetta void deve presentare particolari caratteristiche di robustezza, dal momento che può essere esposta a prodotti chimici aggressivi, abrasione meccanica o temperature estreme.

Per questo motivo, identificare soluzioni resistenti a tutte queste sfide, disponibili per la stampa a trasferimento termico, termico diretto o laser che garantiscono elevata adesione garantendo l’anti effrazione richiede produttori esperti e specializzati.

Come e perché la tecnologia fa la differenza

etichette anticontraffazioneRivestite con un adesivo acrilico ad alte prestazioni, le etichette void offrono un’adesione iniziale elevata e una buona adesione a superfici tramate o a substrati (con energia superficiale elevata così come a basse temperature).

Rispetto alle etichette tradizionali, un’etichetta void è costituita da materiali distruttibili che non possono essere rimossi intatti. Grazie a una speciale tecnologia di stampa e all’uso di materiali innovativi, infatti, l’etichetta void, se rimossa, rivela un messaggio non reversibile. I materiali di cui sono costituite i void sono pellicole ad altissima aderenza, progettate per strappare l’imballaggio al momento della rimozione. Qualsiasi tentativo di rimozione dell’etichetta da parte di terzi compromette in modo evidente il supporto, imprimendo il messaggio VOID o un logo personalizzato sulla superficie in cui era stata attaccata, rivelando immediatamente la sua tentata manomissione, garantendo così che il prodotto è intonso.

Etichetta void: lo stato dell’arte dell’innovazione

Un’etichetta void normalmente è realizzata utilizzando un apposito film distruttibile ed è progettata per essere stampata con inchiostri convenzionali attraverso un sistema di stampa a trasferimento termico con nastri in resina e cera / resina.

«Generalmente un’etichetta void è a doppio strato – spiega Ubaldo Montanari, Ceo di Tenenga -: il primo è costituito da una pellicola rimovibile mentre il secondo è un collante su cui viene codificata l’informazione. Una volta attaccata a una superficie, l’etichetta appare a tinta unita. Quando si prova a staccare la pellicola superiore, parte della superficie sottostante resta attaccata alla superficie su cui l’etichetta è apposta, rendendo visibili i dati inseriti. Lintec, invece, ha brevettato una tecnica unica, per cui l’etichetta void è costituita da un unico strato. Incollata a una superficie, una volta rimossa l’etichetta si attiva senza lasciare alcun materiale/collante sottostante. Un altro brevetto void straordinario di Lintec è un’etichetta totalmente trasparente che, una volta incollata, quando rimossa si attiva rendendo leggibili i dati. Il livello di innovazione di questa azienda rende la sua offerta davvero interessante e attrattiva».

Etichette void Lintec

La società, che è giapponese, progetta e produce etichette adesive e materiali speciali per applicazioni cosiddette impossibili. Lintec produce etichette  che resistono fino a 1200 gradi, etichette con adesivi che si attivano quando vengono apposte a superfici a 300-500 gradi centigradi e materiali void di ogni tipo. Frutto di una ricerca e di uno sviluppo avanzatissimi, i void Lintec consentono massimi livelli di personalizzazione in termini di colori, forme e dati riportati.